• Vera Zaccarelli

Spine, boccioli e rose: c'est la vie!

Aggiornato il: 6 set 2019


Da sempre simbolo d'amore, passione, femminilità, bellezza, perfezione e devozione, nel corso della storia la Rosa acquisisce anche una connotazione misteriosa e segreta. Già nel XV secolo infatti troviamo scritto: “sub rosa tacita dicta”, ovvero, non si deve mai riferire ciò che viene detto sotto a una rosa.

Quali segreti conserva la Rosa?

Fiore di bellezza

È curioso che un fiore utilizzato dalla tradizione cattolica per riferirsi alla Vergine Maria sia considerato anche il fiore della passione per antonomasia, che possa rappresentare la dedizione casta e delicata e al contempo la venerazione appassionata della femminilità più prorompente.

Quel che è certo, è che la Rosa, fiore esuberante, procace, sensuale e profumato, rappresenta l'amore in tutte le sue forme, sia quello terreno che quello spirituale. Da sempre poeti e cantanti ne decantano le qualità ed è difficile trovare qualcuno che non ne percepisca la meraviglia e la magia, al di là della bellezza indiscussa.


Fiore di maggio

Maggio è il mese della fioritura, il periodo in cui i roveti diventano nuvole di colore e profumo. Per chiunque abbia assistito alla trasformazione di un roveto in un cespuglio di Rose fiorito sa di cosa parlo. Chi non ha mai avuto il piacere dovrebbe correre a rimediare. Sì, perché non si tratta solo di un richiamo ancestrale verso il simbolismo che la Rosa possiede. Si tratta di una lezione di vita, sussurrata e accennata in modo elegante.

La Rosa non sale in cattedra, invita noi a scendere piuttosto, ad abbandonare quella certezza arrogante che spesso ci portiamo dietro e che ci impedisce di guardare e sentire in modo naturale.


Fiore di vita

Spesso infatti ci lamentiamo che la nostra vita assomiglia a un rovo e ci affanniamo a divincolarci dalla presa dolorosa degli spini. Ma più ci divincoliamo più le ferite si fanno profonde. Eppure sarebbe così facile fermarsi un attimo ad osservare la situazione, a leccarci le ferite, ad arrenderci all'evidenza che in effetti abbiamo fatto un guaio, che abbiamo sbagliato strada, che siamo finiti in un labirinto dal quale non riusciamo a uscire. Semplicemente fermarci a guardare cosa abbiamo combinato. Potremmo stupirci di quanto fosse facile in fondo uscirne, se solo avessimo respirato, guardato, ascoltato. In fondo anche le spine sognano mentre la rosa dorme. Ci siamo mai chiesti cosa?

Fiore di ciò che sarà

In men che non si dica, i rovi si coloreranno dei primi boccioli: sogni sognati, attesi, desiderati, scrigni delicati di tutto ciò che sarà. Ma “cosa” sarà? Speranza, ottimismo, entusiasmo, ma anche paura per l'ignoto, timore del futuro, ansia per le aspettative: sarò una rosa tanto bella quanto tutti si aspettano? Saprò essere ciò che sono destinata a essere? Riuscirò a conservare il profumo che mi è stato donato in eredità nonostante le intemperie?

Quante domande. Quante incognite e possibilità.

Ma anche qualche certezza: sarà bella, profumata e avrà le spine, fiorirà a maggio e sarà bellissima.

Poi quando il momento arriverà, sfiorirà per addormentarsi fino al maggio successivo. Che, per quanto possa talvolta sembrare lunga l'attesa, arriverà.


Fiore di spine

Forse per questo la Rosa suscita in noi un fascino antico e selvaggio. Perché sentiamo che ha le nostre stesse domande.

Fatica a liberarsi del passato perché è frutto di sogni meravigliosi che non si vorrebbero lasciare andare mai.

Perché ci insegna che l'essenza è importante, va custodita e protetta, non è facile coglierla.

Gli spini feriscono, ma sono l'unico modo per arrivarci. Sbagliando mosse, tragitti, percorsi, risultando goffi spesso, ma è dalle spine che bisogna passare per cogliere il profumo vero. Perché quando il gioco sembra troppo facile, ci sarà qualcosa da pagare, fosse anche solo una vita di illusioni. “Solo”…


Fiore di rinascita

Personalmente vi auguro quindi un Maggio di passeggiate tra rovi, boccioli e Rose.

Lasciate ai roveti le certezze presuntuose,

regalate ai boccioli le vostre paure più intime e le domande senza risposta, godete del profumo della Rosa fiorita con gratitudine e consapevolezza, fiduciosi che le ferite guariscono

e le Rose, ogni Maggio, rifioriscono.

SCOPRI TUTTE LE T-SHIRT DELLA LINEA NATURA


#rosa #tshirtstamparosa #spine #boccioli #rose #segreti #bellezza #maggio #vita #rinascita #gratitudine #VeraZaccarelli #rovi #cespugliodirose

37 visualizzazioni

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato:

Eleonora Tassani - Forlì (FC) Italia                 C.F. TSSLNR76P53E522Y -  P.IVA IT 03441460403

Per informazioni info@animatrama.com      Cookie & Privacy - Condizioni di vendita        

  • facebook
  • Instagram
  • Pinterest