• Eleonora Tassani

Respirando i colori dei sensi.

Il 12 marzo è cominciato l'anno calli (casa) secondo il calendario messicano, oggi è ufficialmente iniziata la primavera e questi due eventi, che determinano l'apertura di un nuovo ciclo, hanno contribuito a definire il tempo adatto per svelare e condividere una nuova idea che ho terminato recentemente di formulare. Questa volta sono io che faccio disegnare, dipingere, scarabocchiare, esprimere te!

Nel laboratorio "Respirando i colori dei sensi" ti accompagno in un percorso sensoriale di ascolto e di espressione artistica della tua anima.


I colori


Da bambino/a ti è capitato di giocare con i raggi del sole e un prisma di cristallo? A me sì! All'epoca erano di moda i lampadari di vetro composti da tanti elementi sfaccettati delle più svariate forme. A me piaceva sentirli tintinnare, perché oltre al suono, si creava nella stanza un caleidoscopio di forme e colori. Una sorta di regno magico!

In casa mia c'era un lampadario, in particolare, che aveva una frangia di cristalli a forma di prisma, così ogni tanto ne staccavo uno e andavo alla finestra a divertirmi con la luce e i colori!

I colori, come saprai, sono generati dal gioco della luce. Il pigmento di un oggetto è formato da composti chimici che assorbono o riflettono le varie frequenze della luce, il colore è generato dalle frequenze riflesse.

In sostanza il colore è una risposta neurale, una reazione biochimica e allo stesso tempo un fenomeno psicologico che dipende dalla cultura di appartenenza e da una complessità di fattori.

I colori hanno un ruolo centrale nella nostra vita, oltre ad essersi evoluti come fattore di sopravvivenza, esprimono valori emotivi, comunicano sensazioni, evocano reazioni. Sono uno strumento espressivo.


I colori dei sensi


Nella mia variegata esperienza artistica, ho individuato altre affascinanti, oltre che sinestetiche, applicazioni e corrispondenze espressive del colore. Attraverso la consulenza "Immagini dall'inconscio, i simboli per l'anima", ho scoperto che ad un suono/voce corrisponde un colore e che questa corrispondenza è univoca, priva di regole precise e genera un cambio di stato emozionale a livello profondo quando viene assimilata dalla vista.

Nell'ascolto empatico la vibrazione esterna, viene assorbita dalle orecchie, dal corpo e, in un percorso intimo che si avvolge a spirale, arriva al cuore e lo stimola.


Nel laboratorio ti condurrò a ripercorrere

quella spirale in senso inverso,

così da esprimere l'impulso, attraverso la mano o le mani,

in modo da creare un cerchio di espressione che si genera

e alimenta di nuove sfumature.


Assaporando la musica, avrai l'opportunità di annusare i colori e toccarne la consistenza, la mente potrà lasciarsi cullare dai sensi, così da entrare nel tuo mare interno, lasciando libera la tua anima di cantare i suoi più intimi colori.

L'integrazione delle nostre parti è uno degli obiettivi della crescita personale, dell'espressione del Sé e di uno stato di benessere. Questo laboratorio è un intimo contributo, un viaggio, un passo di danza sulle note del colore, verso la consapevolezza, terra fertile dell'integrazione.


Vuoi partecipare alla fase sperimentale?


Se mi segui da un po', sai che quando propongo una consulenza o un'attività nuova, scelgo di partire con una fase sperimentale.

Anche questa volta ti faccio la proposta: vuoi partecipare a questa fase?

Il laboratorio può essere fatto sia in presenza che online, per un numero minimo di 4 partecipanti e un massimo di 6, in modo da garantire la giusta attenzione ad ognuno.

La durata è di 75 minuti circa.

Ti occupi tu di reperire i materiali per l'attività, io ti fornisco l'elenco di ciò che occorre. Non preoccuparti, non serve andare in un negozio di belle arti super fornito. Fondamentalmente servono un paio di pennelli di misure diverse, colori ad acquerello o acrilici delle gradazioni che vuoi, carta, piattini per il colore, un paio di bicchieri per l'acqua che diluisce il colore e pulisce i pennelli, carta assorbente e direi che questo è tutto. Comunque se decidi di partecipare ti invio l'elenco diviso per punti, così è più chiaro.

Questa prima fase durerà 6 laboratori e per questo periodo sperimentale chiedo un contributo di 10€ a partecipante a laboratorio. Voglio precisare che non é una sequenza di laboratori, sono esperienze singole, chi lo desidera può comunque ripetere l’esperienza partecipando a più date. Per lasciare spazio a più persone di accedere a questa opportunità, chiedo di limitare la partecipazione ad un massimo di due laboratori.

All'inizio di ogni attività spiegherò la struttura precisa di ciò che andremo a fare, così che le fasi siano chiare e ci sia l'approvazione di tutti.

È importante mettere a conoscenza i partecipanti del setting di un'esperienza, è fondamentale che tutti siano d'accordo e per esserlo, è imprescindibile fornire spiegazioni chiare. Lo ripeto spesso anche nei rituali che pratico, l'interessato deve essere messo a conoscenza di ciò che si andrà a fare, serve la sua approvazione, così si genera la fiducia, l'ingrediente primario per una buona riuscita.

Lo stesso succederà all'inizio di ogni laboratorio.


Cenni di Eleonora


Sono creativa di natura, gli studi artistici e gli anni di esperienza nel settore della moda, hanno contribuito aggiungendo alla mia innata sensibilità la capacità di percepire le variazioni tonali prima delle cose e poi dell'essere.

Amo i colori, la natura, camminare, la fusione degli opposti nelle sfumature.

Nel 2011 partecipo ad un seminario del dott. Omar Miranda-Novales e comincio un percorso prima di crescita personale e poi di "allieva" per accogliere i saperi dei Maestri della tradizione Maya Nahual antica del Messico.

Da allora, alla sensibilità di visione, si è aggiunto l'ascolto empatico delle emozioni e sono cominciate ad arrivare libere risposte che, nel tempo, ho sentito di condividere. È dal 2017 che l'integrazione delle mie poliedriche sfumature ha preso forma nell'offerta di consulenze e rituali.

Questo laboratorio è un ulteriore spontanea risposta al percorso che sto facendo e sento l'importanza di condividerla.

È nato un sabato mattina, con il sole e le mie sorelle di cammino: ho visto bellezza, ho vibrato mentre si immergevano nel loro mare interno, ho danzato con loro e ho sentito nel cuore un'esplosione di gioia, un arcobaleno ha invaso la mia anima e ho capito che era importante continuare, condividere e coinvolgere.


Per questo oggi chiedo a te:

vuoi sperimentare questo nuovo viaggio con me?

Se la risposta è sì, scrivimi:

info@animatrama.com


Così ti inoltro tutte le informazioni utili, mi fai le domande che ritieni opportuno e comincio a preparare un calendario e creare i gruppi di lavoro.


Al piacere di leggerti, ti auguro una buona domenica e di lasciarti avvolgere dalla primavera in tutte le sue profumate sfumature!

Eleonora





Post recenti

Mostra tutti